Musica a tema per D&D


Quando si gioca o si legge, avere musica adatta spesso aiuta a calarsi nell'atmosfera giusta. Però non basta mettere musica che ci piace a caso, perché la canzone estiva reggaeton tanto gradita alla nostra fidanzata non sarebbe adatta allo scontro con il cavaliere nero, subdolo e degno di atmosfere più ricercate.

Dipingiamo la scena:


VERSIONE UNO (REGGAETON-TORMENTONE ESTIVO):

Master (o libro che stiamo leggendo): "La nebbia copre come una coltre gelida il terreno, assottigliandosi solo verso le cime degli alberi, lasciando intravedere nel pallore delle stelle le grandi tombe monumentali..."

Canzone in sottofondo: "...el mi corazooooon..."

Master: "...Una figura ammantata di nero emerge dalle lapidi al limitare del campo visivo. Il cavaliere, ammantato di nero e coperto da una armatura color della notte..."

Canzone in sottofondo: "...tengo voglia de tiiigoooo..."

Ci siamo capiti.


VERSIONE DUE (playlist appropriata, stessa scena):

Master: "La nebbia copre come una coltre gelida il terreno, assottigliandosi solo verso le cime degli alberi, lasciando intravedere nel pallore delle stelle le grandi tombe monumentali..."

La musica in sottofondo dipinge note appropriate* (propongo The Temple of Vaal, di David Arkenstone, con temi esotici, brano strumentale non cantato... L'atmosfera che venne creata dal musicista per evocare l'immagine di un avventuriero che giunge in vista di un grande tempio in un progetto musicale raccontato assieme alla scrittrice Mercedes Lackey).

Master: "...Una figura ammantata di nero emerge dalle lapidi al limitare del campo visivo. Il cavaliere, ammantato di nero e coperto da una armatura color della notte..."

Ancora una volta, ci siamo intesi.


QUAL È LA MUSICA APPROPRIATA?

Esistono molti modi di definirla. C'è chi mette su i Manowar a palla mentre gioca a Warhammer 40k e va bene, se non disturba la narrazione. Un amico metteva su Frankie Hi-NRG... Personalmente ritengo vi siano molti modi di definire l'atmosfera. Ma meno parole cui badare ci sono, meglio è (se non occasionalmente e, possibilmente, appropriate).


La mia scelta personale va a diverse playlist a seconda di quale ambiente devo sottolineare, più una playlist generica per non smanettare in continuazione tra la colonna sonora di Conan e i Manowar.


Ad esempio questa, su Spotify, che si chiama (appunto) "D&D Fantasy Adventures":

Il link in chiaro: https://open.spotify.com/playlist/40W1pZgrSwz9UQut7seOHa?si=aa7d5c5cbae743e2


Il sottotitolo è indicativo: "per le sessioni di gioco dove il Master parla più che di combattimento, quantomeno". Onestà intellettuale... Secondo me va bene anche da lasciare in sottofondo tutto il tempo, non dovrebbe disturbare e alterna brani "da taverna" con altri mossi (o molto mossi, come i mari nelle previsioni in TV) con altri più riflessivi. O dedicati. Vi invito a sperimentarla in prima persona, perché anche se potreste già avere le idee chiare in merito alla musica da inserire in una playlist di gioco/lettura, potreste scoprire nuovi artisti o dischi da approfondire, il ché non è mai male.


Se vi piace, vi invito a mettere "like", ad ascoltarla e diffonderla.


La prossima volta andrò ad esaminare singoli dischi e motivazioni dietro le scelte delle musiche aggiunte a questa playlist.

Per ora basti sapere che ci sono alcune colonne sonore, musica da gaming, musica da "taverna", musica ispirata al fantasy e comunque tutta ottima musica.

E no, niente tormentoni estivi, temo... ^_^

Featured Posts
Recent Posts