Un libro al mese: Jack Vance, Pianeta Tschai

In questo blog personale non parlo soltanto di me: intendo dedicare del tempo a quelle cose che hanno influenzato (o influenzano) la mia scrittura. Ed a quelle cose che potrebbero interessare i lettori delle mie opere, come libri che mi sono particolarmente piaciuti.

RECENSIONI, UN LIBRO AL MESE

Ogni mese, più o meno, recensirò brevemente un libro dalla mia biblioteca personale. Spesso si tratterà di vecchie glorie di fantasy e fantascienza, che a mio avviso non dovrebbero mancare ad una biblioteca ben fornita (materiale o digitale che sia).

JACK VANCE - PIANETA TSCHAI

Il buon John Holbroock Vance, noto con lo puseudonimo di Jack Vance (ahimè passato a miglior vita pochi anni fa), ci ha lasciato molte perle di genere fantastico: il ciclo di Alastor, il ciclo del Grande Pianeta, il ciclo di Tschai, il ciclo dei Principi Demoni e diversi altri. E' probabile che citerò ancora delle sue opere in futuro, tuttavia inizierò dalla quadrilogia di "Pianeta Tschai" (in inglese pubblicata col solo nome "Tschai"), perché è il primo che mi è capitato sotto mano (io posseggo una copia della versione a volume unico Mondadori).

Sinossi

In un futuro distante-ma-non-troppo l'umanità capta finalmente un messaggio proveniente dallo spazio profondo, la prova che non siamo soli nell'Universo. La cosa strana, però, è che a lanciarlo sono stati altri umani e che chiedono aiuto al loro "pianeta madre". Il messaggio viene ripetuto per un po', quindi cessa del tutto, infittendo il mistero. Dopo decenni di sforzi, finalmente una nave da esplorazione riesce a raggiungere per la prima volta una stella e la destinazione non può che essere la fonte della richiesta d'aiuto, un ottimo luogo dove iniziare a investigare la Via Lattea (peraltro una stella piuttosto vicina). Ma non appena giungono in orbita, il dramma: l'astronave viene distrutta e c'è un solo sopravvissuto, un esploratore che, precipitando sul pianeta, dovrà tentare non solo di sopravvivere, ma di capire cosa sia accaduto e perché.

Vagando per il pianeta, il nostro eroe scopre che gli umani vi sono giunti da schiavi di una strana razza a metà strada tra rettili e felini e che, in seguito al caos di una guerra intergalattica (tra quatro razze aliene differenti), la rotta che conduce al nostro minuscolo ed irrilevante pianeta viene perduta e il nostro mondo quasi dimenticato. Gli umani nel frattempo catturati vengono comprati e rivenduti come schiavi dalle diverse culture e finiscono per diffondersi sull'intero pianeta Tschai, ora una sorta di "porto franco" per le quattro razze aliene completamente differenti tra loro. In ogni libro della quadrilogia il protagonista si imbatte in una razza aliena differente e in una nuova razza umana (differente a propria volta) talvolta usata come preda per la caccia, talvolta in stato di asservimento volontario, talvolta sognatori superstizioni e suggestionabili (quante "s"!) e talvolta, infine, essi stessi astuti manipolatori a parti invertite coi loro "padroni".

Il mio giudizio

La storia è accattivante e il passato da marinaio dell'autore rende ogni luogo, ogni popolo un'esperienza fresca e nuova, affascinante. Personalmente i libri di Vance hanno sempre il dono di farmi sentire in viaggio per l'Universo, ma in modo maturo e coinvolgente, non certo l'immaginario un po' infantile di molta fantascienza "da cinema" dei giorni nostri. Nello specifico, questa quadrilogia permette di esplorare anche quattro aspetti dell'umanità, visti con gli occhi di un "uomo del futuro" che si imbatte in culture evolutesi da popolazioni terrestri tanto da esserne quasi irriconoscibili, fatto salvo per quei comportamenti che valicano i secoli e che accomunano l'umanità a prescindere da cose come razza o religione.

Caldamente raccomandato.

Volete delle stelle? 5 su 5, ovviamente, o non sarei qui a perdere tempo a proporvelo.

Dove trovarlo?

In Italiano i libri di Jack Vance stanno diventando rari e mi dispiace che sia così. Ma se non volete aspettare di trovarlo su una bancarella dell'usato, potete cercarlo in ebook e, se siete tra quei fortunati che conoscono una lingua straniera, potete scaricarlo dal sito ufficiale a lui dedicato, direttamente: http://www.jackvance.com/

Su amazon, in italiano, si trova poco, come potete vedere da qui: Jack Vance su Amazon.

Su inMondadori ho trovato un po' di più: Jack Vance su inMondadori.

Ma è su ebay che è più probabile trovare questo tesoro (anche a costi ridottissimi), guardate qui: Jack Vance su ebay.

Arrivederci al prossimo "libro del mese" e buona lettura!

Featured Posts
Recent Posts
Search By Tags
Follow Us
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic

seguimi su

  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • c-youtube

© 2014 by Augusto Chiarle.