L'ingegnere (estratto da L'Aeronave per Marte)

Salomon Kazimierskj è un uomo basso dalle folte basette, piccoli occhiali rotondi piuttosto spessi, i capelli tra il biondo ed il bianco che cominciano a farsi radi. L’uomo è un ingegnere polacco, di famiglia cattolica da parte di padre e di famiglia ebraica da parte di madre. Ma niente delle sue famiglie sopravvive: le macchine sono l’unica cosa che gli è rimasta. Le macchine e la figlia Jasmine, tossicodipendente, che è ora ricoverata in un ospedale, a Torino. Un luogo dove, gli è stato assicurato, l’aiuteranno a smettere. Lui lo spera vivamente, ma sospetta che l’ospedale serva anche a tenere la ragazza in ostaggio, per garantirsi la sua fedeltà. Ma non ha alternative.

Stasera sta guardando il cielo terso, mentre fuma la sua pipa nella notte. Basso sull’orizzonte, Giove splende grande e visibile. Poco più in alto e leggermente sulla destra, Venere è ancora più luminoso, l’astro più luminoso del cielo.

Dei passi gli si avvicinano.

“Stavo cercando Marte,” dice, senza voltarsi a vedere chi lo ha raggiunto. “Ma non vedo molto bene, neanche con gli occhiali.”

“E’ già tramontato,” gli risponde l’uomo che tutti chiamano il Professore. “Una mezz’ora fa.”

I due restano in silenzio a fumare, il Professore ha un toscanello acceso in bocca.

“Non ne faccio mai una giusta.” L’ingegnere non è certo di buon umore. Stanchezza ed i fatti della vita hanno contribuito a farlo sembrare più vecchio di quanto in realtà non sia.

“Beh, mi permetta di contraddirla. La soluzione adottata con i Robota è stata brillante. Così come la loro conversione in macchine da lavoro. E senza di lei anche il progetto della Schiaparelli avrebbe richiesto almeno vent’anni di ricerche, non certo tre.”

“Senza i suoi studi precedenti sui Pod marziani non credo saremmo approdati a nulla, il mio apporto è stato minimo.”

“Non tanto minimo, direi.”

I due fumano in silenzio per un po’.

“La mia famiglia è distrutta,” si sfoga Salomon. “E’ vero, sono un bravo ingegnere. Ma questo non ha fatto che aiutare ad annientare la mia famiglia.”

“Non è colpa sua, Salomon. La vita è una severa maestra. Di quelle che prima ti mette sotto esame e solo dopo ti spiega la lezione.”

“Ma cosa possiamo fare?”

“Solo rimboccarci le maniche e fare del nostro meglio, caro mio,” dice il Professore, col suo solito modo a metà tra il formale e l’informale. “Soltanto fare del nostro meglio, senza illuderci di avere il controllo assoluto delle cose. Perché nessuno ce l’ha.”

Dopo un altro po’ passato in silenzio a contemplare l’affascinante volta celeste ed a riflettere, anche sulle parole del Professore, l’ingegnere dice: “Esplorare Marte. Il primo passo dell’umanità oltre la Terra.” Poi si volta a guardare l’interlocutore ed aggiunge: “Moriremo, vero?”

“Beh, il rischio è grande. Nessuno ha mai lasciato la Terra. Nessuno ha mai nemmeno volato fuori dall’atmosfera con una navetta aliena modificata,” lo scienziato fa spallucce. “Ma noi abbiamo fatto un buon lavoro e gli alieni che tutti pensano essere marziani in fondo hanno già attraversato lo spazio con le loro astronavi.” Fa una pausa, poi aggiunge: “Spero avremo il tempo di vedere il Pianeta Rosso, almeno, prima di morire.”

Salomon non capisce se il Professore stia sfoggiando uno strano senso dell’umorismo o se stia parlando seriamente.

I due tornano a contemplare lo splendore delle stelle.

“Certo che è un’impresa emozionante. Viaggiare tra le stelle, alla scoperta di nuovi mondi, come Cristoforo Colombo con le sue caravelle.” La tecnica del Professore sembra aver funzionato, nel riportare Salomon a focalizzarsi sul presente e sul prossimo futuro. Su uno scopo.

“Perlomeno viaggeremo verso Marte su qualcosa di più robusto e veloce di una caravella,” dice il Professore.


(da "L'Aeronave per Marte", di Augusto Chiarle, per concessione dell'autore)


"L'Aeronave per Marte" può essere trovato qui: In edizione a copertina morbida: http://www.amazon.it/Laeronave-Per-Marte-Augusto-Chiarle/dp/1484924398/ Edizione ebook: http://www.amazon.it/LAeronave-Marte-Le-Ombre-ebook/dp/B008C1MWUK/ Oppure nel volume unico "Le Ombre di Marte": http://www.amazon.it/Le-Ombre-Di-Marte-Steampunk/dp/1479140619/

Featured Posts
Recent Posts
Search By Tags
Follow Us
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic

seguimi su

  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • c-youtube

© 2014 by Augusto Chiarle.